Questo sito è collegato a RST Radio Saiuz Network in collaborazione con la testata giornalistica allnews Pianeta Oggi TV. Per telefonare in redazione 0422 183 2462. Parla del nostro Network con tutte le persone che conosci. "



sabato 19 ottobre 2019

Nasce il Premio iQdB a parte da Lecce ma guarda al di là della Puglia e dell’Italia


COMUNICATO STAMPA

Nasce il Premio iQdB a parte da Lecce ma guarda al di là della Puglia e dell’Italia
 
Nasce il Premio iQdB a parte da Lecce ma guarda al di là della Puglia e dell’Italia e il 20 ottobre 2019 prenderà corpo con il primo appuntamento pubblico al Museo Faggiano di Lecce in via Ascanio Grandi 56 alle ore 18,30. La serata verrà aperta dal poeta Marcello Buttazzo che leggerà alcune sue poesia dalla raccolta Verranno Rondini fanciulle. Interverranno Grazia Piscopo (Presidente Associazione Horah), Stefano Donno (editore de i Quaderni del Bardo Edizioni e vice presidente Associazione Horah), Paola Scialpi (artista e responsabile del Centro di Ricerca sull’Arte Contemporanea Overeco Academy)

Nasce a Lecce il Premio iQdB voluto, realizzato e promosso dalla casa editrice i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno in collaborazione con l’Associazione Horah di Lecce e Overeco Academy and Workshop di Paola Scialpi.Il riconoscimento vuole essere uno strumento senza scopo di lucro non solo per la valorizzazione del top di categoria negli ambiti dell’associazionismo, del volontariato, delle imprese, delle arti e dello spettacolo, ma un momento di dialogo e confronto tra il meglio del meglio che ogni settore della società offre ogni giorno con il proprio lavoro con la propria attività. Ma soprattutto riconoscere con il Premio iQdB quanti portano lustro al Salento nel Salento, ma anche fuori i confini regionali, nazionali e internazionali.

“Sono molto lieto di dare il via ad un Riconoscimento – dichiara l’editore Stefano Donno editore de I Quaderni del Bardo Edizioni –che sarà un punto di partenza fondamentale per far conoscere realtà incredibili (partendo dal piccolo artigiano per arrivare alla multinazionale) che con il loro lavoro hanno raggiunto notevoli traguardi puntando sulla qualità, sulle idee innovative, sul marketing straategico, sull’abnegazione verso il prossimo, sulla culturae l’arte”

“L’obiettivo principale della nostra associazione – dichiara Grazia Piscopo Presidente dell’Associazione Horah - è la Conoscenza come fonte di sapere, e quindi tutte le nostre attività dai corsi di formazione sino agli incontri culturali hanno da sempre avuto questo principio ispiratore. Quando l’editore de I Quaderni del Bardo Edizioni ci ha proposta di collaborare non potevamo non sentirci in perfetta sintonia con questo progetto”

“Offrirò con piacere al Premio iQdb la mia consulenza – dichiara Paola Scialpi curatrice di Overeco Academy and Workshop centro di ricerca sull’arte contemporanea - per tutte le candidature riguardanti il settore dell’arte e della critica d’arte mettendo al servizio l’esperienza accumulata in ambito didattico e professionale”

Le candidature aperte ad ogni settore imprenditoriale e della società civile salentino, provinciale, regionale, nazionale ed internazionale, possono pervenire specificando il motivo della segnalazione (anche attraverso sitografia, rassegna stampa o invio di curricula) alla mail della casa editrice i Quaderni del Bardo Edizioni iqdb.edizioni@gmail.com

Lo staff della casa editrice in collaborazione con gli associati dell’Associazione Horah e Overeco Academy and Workshop centro di ricerca sull’arte contemporanea di Paola Scialpi, valuteranno le candidature e in relazione al numero delle segnalazioni per candidato verranno scelti i protagonisti per ogni appuntamento la cui data verrà comunicata tempestivamente



I premiati

Maestro Fabio Siciliani, cinque volte campione mondiale di Muay Thai, nominato membro della Commissione di Atleti dell’EMC, la Federazione Europea di Muay Thai e membro della Commissione di cultura e patrimonio della stessa Federazione europea. Per aver divulgato e promossola filosofia più autentica dello sport e del combattimento nel mondo rimanendo fedele alle sue radici salentini e leccesi
Giulia Palmieri (operatrice culturale e responsabile della Fondazione Palmieri di Lecce) per aver promosso a livello nazionale con la sua attività culturale ed espositiva presso la Fondazione Palmieri Lecce e il Salento riscontrando puntualmente il consenso di critica e pubblico
Luciano Faggiano (responsabile Museo Faggiano di Lecce) per aver fatto conoscere nel mondo con la sua illuminata attività imprenditoriale un bene storico artistico monumentale come il Museo Faggiano di Lecce rivelando una profonda aderenza e vicinanza alla comunità salentina e leccese tutta
Dott. Francesco Leuci dei Vini Leuci per aver con la sua illuminata attività di azienda vinicola creato un ponte non solo ideale ma concreto e fattivo tra il Salento, l’Italia e Israele e dunque portando nel mondo il buon nome della nostra terra con impegno, dedizione e professionalità nel mondo

venerdì 18 ottobre 2019

Il ritorno in musica di TONY DALLARA con MAK


Image
Milano, 18 ottobre 2019 
Comunicato Stampa 

Il ritorno in musica di
TONY DALLARA
con MAK

da OGGI in Radio e nei digital store
il nuovo singolo
“ANIME”
Image
“ANIME” è il titolo del nuovo singolo di Mak realizzato in collaborazione con uno dei più celebri cantanti e “urlatori” degli anni ’60: Tony Dallara.

Il brano racconta il punto di vista di un ragazzo contemporaneo, sottoposto continuamente ad una serie di pressioni e desideri  (interni ed esterni): dalla gestione delle proprie maschere interiori alla proliferazione di fenomeni sociopolitici (come quelli dei migranti), dal palcoscenico dei media, luogo dalle grandi occasioni di “pinocchiesca” memoria, alla ricerca di libertà dalle catene dei nostri pregiudizi.

Al contempo il brano trova respiro in un soffio di speranza, di cui la figura di Tony Dallara si fa portavoce. Proposito chiaro è l'augurio che possa restaurarsi, tra generazioni differenti, quella fiducia di cui un tessuto sociale sano necessita, ripristinando il rispetto verso la saggezza da parte dei più giovani, e, al contrario, il riconoscimento ai giovani, della bellezza dell'audacia da parte dei più adulti.
“ANIME” vuole recuperare il pensiero apparentemente rimosso, nella società materialista, che oltre alla parte umana fisica, esiste un'anima, una parte di noi spirituale, divina che attende solo di essere riscoperta  e vissuta. E dove può vivere se non nell’armonia e nella bellezza?

Il singolo sarà sostenuto dal videoclip (in uscita prossimamente) che illustra in chiave simbolica il percorso tortuoso dei giovani costretti a barcamenarsi e dimenarsi tra le, sovrastrutture (i veli) imposte, contemporaneamente dalla società, e da loro stessi.
La piuma rappresenta lo strumento creativo di cui è necessario rimpadronirsi per modellare il mondo armonico, non utopico e privo di maschere.
Mentre la figura di Tony Dallara rappresenta la "Saggezza" che i giovani devono riscoprire in sé stessi, attraverso i segni e le storie dei veri Saggi (i bene-dire e bene-fattori) della storia antica e soprattutto contemporanea.

Il brano è pubblicato dall’etichetta discografica 6T3 Srl; edizioni musicali:  Principio Sas / Moletto Edizioni Musicali; management: Nicola Ferrara  -  ferrara.nicola@studio-ferrara.it.

Biografia – MAK
 
Mak, pseudonimo di Alessandro Macaluso nato a Palermo il 27 settembre 1992, è un rapper italiano. Sviluppa sin da adolescente un interesse particolare per la musica e lo spettacolo, frequenta corsi di ballo hip hop e all’età di 12 anni diventa inviato per Radio Azzurra (Sicilia) e successivamente vocalist per gli eventi più esclusivi della movida palermitana. Il primo inedito, “Bam Bam Bam” viene pubblicato il 26 Maggio 2017, su un beat di Highlander Dj. Il 20 Aprile 2018 esce il secondo inedito, “La mafia è cosa vostra”, un brano di denuncia contro la mafia e la violenza, realizzato con il patrocinio dei comuni di Villabate e Monreale che hanno messo a disposizione le piazze centrali, per dare luogo a due manifestazioni che sono servite alla realizzazione del videoclip. Nel giugno 2019 scrive e gira il video del singolo “Balliamo così” pubblicato su YouTube.

Biografia - TONY DALLARA

Antonio Lardera, questo il vero nome del cantante Tony Dallara. È il più anziano cantante vivente ad aver vinto il Festival di Sanremo nell’edizione 1960. Nasce a Campobasso il 30 giugno 1936.
Nel 1957 gli viene suggerito il nome d’arte “Dallara”, in quanto Lardera è considerato un cognome poco musicale: incide su 45 giri uno dei cavalli di battaglia della sua discografia, “Come prima”. In breve tempo raggiunge il primo posto delle classifiche, rimanendovi per molte settimane. Venderà oltre 300.000 copie (record di vendita per quei tempi) e diventando di fatto uno dei pezzi simbolo della musica italiana degli anni ’50.
Partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Renato Rascel nel 1960, vincendo con la canzone "Romantica".
Si ritira dal mondo della musica durante gli anni ’70 per dedicarsi a una sua altra grande passione, la pittura: espone i suoi quadri in diverse gallerie e conquista la stima e l’amicizia di Renato Guttuso.
In tutta la sua carriera ha cantato in molte lingue tra cui giapponese, spagnolo, tedesco, greco, francese e turco, vincendo premi in centinaia di paesi stranieri.


Nel web: 
Facebook Instagram

FRANCO SAININI - FRANCESCO CAPRINI
Divinazione Milano Srl
Ufficio Stampa, Radio, Tv, Web & Social Network
Via Andrea Palladio 16 – 20135 Milano
Tel. 0258310655 - 3925970778 - 3932124576
Web Site Facebook Twitter YouTube Instagram